attività di ricovero ed ambulatoriale - diagnostica e terapia ambulatoriale

ACCREDITAMENTO 100%
Nel rispetto della trasparenza e dell’impegno di informazione siamo lieti di comunicare che nella verifica della Commissione Regionale per il rinnovo dell’Accreditamento Istituzionale – autorizzazione all’erogazione delle prestazioni sanitarie in regime di convenzione con il SSN – che si è tenuta nei giorni 2 - 3 dicembre, la nostra Casa di Cura ha soddisfatto il 100% dei requisiti.

Pratiche della Regione Toscana
STRATEGIA AZIENDALE E ATTESTAZIONE VOLONTARIA DELLE PRATICHE
La Casa di Cura Santa Zita con le seguenti procedure si recepisce ufficialmente a livello aziendale.
Al fine di improntare l’organizzazione aziendale per la corretta gestione delle indicazioni contenute in tale documento il Direttore Sanitario, i Responsabili di Area Funzionale, il Referente GRC, i Coordinatori Infermieristici e tutto il personale sanitario della Casa di Cura Santa Zita, s’impegnano a:
1. implementare la diffusione delle Pratiche a tutto il personale interessato;
2. intraprendere le azioni necessarie ad assicurare la presenza dei requisiti minimi previsti nella schede (All A al DGR n. 1005 01/12/2008) nella propria struttura, secondo le responsabilità individuate;
3. revisionare le procedure aziendali sulla base delle indicazioni contenute nella Scheda;
4. organizzare programmi aziendali di formazione continua e di informazione che riguardino il personale sanitario;
5. monitorare attivamente l’applicazione della Pratica e delle relative procedure.

La Direzione della Casa di Cura Santa Zita identifica i referenti aziendali delle Pratiche.
Compiti dei referenti sono:
1. Diffusione delle Procedure Aziendali
2. Programmazione di attività formative
3. Predisposizione di adeguati strumenti informativi all’interno della Casa di Cura (folder, cartellonistica, brochure)
4. Monitoraggio e verifica delle procedure degli operatori sanitari.

Pratiche Sicurezza del Paziente in uso

Prat_Sicurezza_2014.pdf

RACCOMANDAZIONI MINISTERIALI
Il Ministero della Salute, sta sviluppando un sistema di allerta per quelle condizioni cliniche ed assistenziali ad elevato rischio di errore, con l’obiettivo di mettere in guardia gli operatori sanitari riguardo alcune procedure potenzialmente pericolose, fornire strumenti efficaci per mettere in atto azioni che siano in grado di ridurre i rischi e promuovere l’assunzione di responsabilità da parte degli operatori per favorire il cambiamento di sistema.

L’Ufficio Qualità delle attività e dei servizi della Direzione Generale della Programmazione Sanitaria dei livelli essenziali di assistenza e dei principi etici di sistema, in collaborazione con esperti di Regioni e Province Autonome ha provveduto, fin dal 2005, alla stesura e diffusione di "Raccomandazioni" per offrire agli operatori sanitari informazioni su condizioni particolarmente pericolose, che possono causare gravi e fatali conseguenze ai pazienti.

Esse si propongono di aumentare la consapevolezza del potenziale pericolo di alcuni eventi, indicando le azioni da intraprendere per prevenire gli eventi avversi.

Racc_Ministeriali_2014.pdf

BROCHURE
La Casa di Cura Santa Zita ha intrapreso un percorso di sensibilizzazione verso i pazienti su tematiche di particolare rilievo per la Regione Toscana

Gestione del Dolore

ABBASS._IL_DOLORE.pdf

Aida o Lidia

BRACCIALETTO_AIDA_O_LIDIA.pdf

Le mani pulite

LE_MANI_PULITE.pdf

Prevenzione cadute

PREVENZIONE_CADUTE.pdf

Intervento sulla schiena

INTERVENTI_SULLA_SCHIENA.pdf

protesi di ginocchio

PROTESI_DI_GINOCCHIO.pdf

Protesi d'anca

PROTESI_D'ANCA.pdf

Artroscopia e L.C.A.

ARTROSCOPIA_E_L.C.A..pdf

L'accoglienza delle diverse culture

L'ACCOGLIENZA_DELLE_DIVERSE_CULTURE.pdf

Il ritorno a casa

IL_RITORNO_A_CASA.pdf